Contattaci: Chat gratuita

Youtube

SOTTOCOSTO

CHIAMACI CON SKYPE

CLICCA SUL LOGO IN BASSO!! E' necessario avere un profilo gratuito Skype.

DIVENTA NS. FAN

CHI E' ON LINE

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online

AREA RISERVATA

Follow your business

NOVITA'

Virtual Design Experience...
NIUOVA LINEA BAGNI ECO-SOSTENIBILE...
Il vs. progetto ovunque siate sempre con voi...
!!!! OFFERTE SOTTO COSTO !!!!...
RISTRUTTURAZIONI CHIAVI IN MANO...

PIANI COTTURA INDUZIONE

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

PIANI COTTURA AD INDUZIONE: QUALI VANTAGGI

I piani cottura ad induzione stanno diventando sempre più numerosi nelle cucine degli italiani, ma vediamo quali sono i vantaggi che questo elettrodomestico garantisce nei confronti del consueto piano cottura a gas che a nostro parere sta, purtroppo, subendo un notevole calo di preferenze. Vediamone in dettaglio perchè conviene usarlo:

 

 

UTILIZZO: Cominciamo dal lato pratico e quindi dal suo funzionamento che risulta essere molto intuitivo ed immediato, infatti, molti piani cottura ad induzione si attivano e si gestistono con dei tasti touch (come quelli dei nostri smartphone) in grado di selezionare il bruciatore e di regolarne la temperatura (esattamente come avviene per il piano cottura a gas). Con il piano cottura ad induzione, però, posso facilmente impostare un timer che a fine cottura termini la cottura offrendo, quindi, la possibilità di dedicarci a fare altro in casa/cucina senza impazzire a dover verificare se la pasta è cotta! I tempi di riscaldamento, a differenza del gas, sono decisamente più bassi, tant'è vero che con il piano cottura ad induzione la resa calorica è quasi il doppio della resa con un piano cottura a gas!

 

Esempio: Se con un piano cottura a gas si spende 1 kwh per portare in ebollizione la pentola dell'acqua calda con il piano cottura ad induzione ne spendo meno della metà. La motivazione è semplice da capire: sul piano cottura ad induzione la pentola è a diretto contatto mentre utilizzando il piano cottura a gas la pentola è circordata da aria e, quindi, la dispersione termica mentre cuciniamoè decisamente più alta.  Inoltre durante la cottura nel caso ci fossero gocce di liquido (sugo/olio/grasso, ecc) che fuoriescono dalla pentola restano in forma liquida e non solidificano come sul piano cottura a gas rendendo così la pulizia molto più facile.

 

PULIZIA: Innanzitutto al termine del suo utilizzo quotidiano potrete notare che le gocce di ragout fuoriuscite dalla pentola non si seccano come sul piano cottura a gas in quanto manca la fiamma pertanto la pulizia è molto semplice. Per la pulizia quotidiana è sufficiente un panno in microfibra mentre per la pulizia più accurata è sufficiente usare un panno in microfibra con acqua calda e un detersivo per i piatti e BASTA!!! Ebbene si... niente più aceto o prodotti aggressivi per la pulizia dei bruciatori e niente più intere domeniche passate a pulire il piano cottura a gas trascurato dagli impegni lavorativi della settimana.

 

MANUTENZIONE: La manutenzione sul piano cottura ad induzone è praticamente assente e non necessaria!

 

COSTI: I costi dell'elettromestico sono quasi allineati con quelli a gas, in alcuni casi i piani cottura a gas con top in vetro addirittura risultano essere più cari dei piani cottura ad induzione. Mentre per quanto riguarda i costi legati alla cottura il piano cottura ad induzione risulta essere più vantaggioso perchè essendo pentola e piano a diretto contatto la dispersione termica è vicina al 10% mentre con il piano cottura a gas la disperisone è di circa il 50%.

 

SICUREZZA: Con il piano cottura ad induzione le scottature sono davvero molto rare in quanto il piano cottura si scalda solo per la parte coperta dalla pentola. La superficie del piano cottura ad induzione si scalda velocemente ma si raffredda anche velocemente una volta tolta la pentola percui le scottature sono limitate solo al rovesciamento della pentola. Inoltre va considerato che durante la cottura le pareti esterne della pentola risultano avere una temperatura più bassa se paragonata con alla cottura a gas. Il principio di cottura dell'induzione parte dall'interno della pentola e si estende a tutta la pentola mentre con il piano cottura a gas viene riscaldata prima la pentola e poi il contenuto.

 

CONTATORE: A questo punto ci tengo a sottolineare che il piano cottura ad induzione può funzionare benissimo anche con un classico contatore di 3 Kwh perchè le cotture sono molto veloci e vista le nostre abitudine alimentari difficilmente si supera 1 kwh a pasto. Non voglio dilungarvi nei calcoli matematici ma se questi elettrodomestici stanno effettivamente spopolando e perchè danno effettivamente dei vantaggi rispetto al piano cottura a gas. Comunque siamo sempre disponibili per ulteriori approfondimenti.

 

teslaCOMBINATI: Un ulteriore vantaggio è la possibilità di avere un piano cottura ad induzione con cappa integrata in soli 80 cm di larghezza. Con questa soluzione si può avere lo stesso spazio di un piano cottura a gas da 5 fuochi ma abbiamo a disposizione anche la cappa. Questa soluzione potrebbe essere particolarmente utile in case mansardate oppure per isole/penisole.